www.gianlucacongi.it

Benvenuti sul sito web di Gianluca Congi

La natura è la nostra vita...proteggiamola!!!

Gianluca Congi ringrazia tutti i visitatori del suo sito web (quasi 400.000 utenti della rete). Un successo se si considera che il sito non è pubblicizzato in alcuna forma e/o condiviso su nessun social network (facebook-istagram etc.). Lo scopo principale di questo portale non è altro che quello di aumentare il consapevole rispetto verso la natura e gli animali...Buona visione. L'amministratore.
You are here: Home
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • green color
  • blue color
Gli effetti del gelo tardivo sulle foreste della Sila
Scritto da Gianluca Congi   
Sabato 28 Maggio 2016 20:19

Gelata tardiva in Sila - foto di Gianluca Congi © A distanza di un mese dalla grave gelata tardiva, che ha colpito una vasta area dall’Altopiano della Sila (Calabria), ecco una nuova analisi sul fenomeno, condotta, al fine di osservarne gli effetti più da vicino. Viaggio all’interno delle più cupe foreste del Parco Nazionale della Sila, sotto stress, a causa degli avversi eventi climatici della stagione primaverile.

 
Le foreste della Sila nella morsa di una grave gelata tardiva
Scritto da Gianluca Congi   
Domenica 22 Maggio 2016 17:42

Gelata tardiva in Sila - foto di Gianluca Congi © Nei primi giorni di maggio, i rilievi della Sila Grande sono stati investiti da un’ondata di freddo intenso, con temperature scese sotto lo zero termico e improvvise nevicate. Molte specie di piante, stimolate dalle calde temperature del mese di aprile, dal risveglio vegetativo sono precipitate in un grave stato di stress fisiologico, proprio a causa del gelo.

 
La Vipera aspis hugyi nell'Italia Meridionale
Scritto da Gianluca Congi   
Sabato 21 Maggio 2016 15:10

Primo piano di una Vipera aspis hugyi in Sila (Calabria) - foto di Gianluca Congi © In Italia sono presenti quattro specie di viperidi, e tra queste, la Vipera comune o Aspide, che a sua volta, ha diverse sottospecie. Nelle regioni peninsulari, in Sicilia e nell’Isola di Montecristo è diffusa la sottospecie Vipera aspis hugyi, un fantastico rettile molto utile all’ecosistema. Da milioni di anni, le vipere, rappresentano, ingiustamente, uno dei più temuti animali delle nostre campagne. La vipera morde l’uomo solo se è costretta, quindi mai per offesa, essa non sprecherà cosi facilmente il prezioso veleno. La giusta attenzione, è la migliore arma per ammirare e rispettare, allo stesso tempo, tutti gli animali selvatici.

 
La Poiana comune, un formidabile rapace in grado di adattarsi ai diversi habitat e alle varie trasformazioni ambientali.
Scritto da Gianluca Congi   
Martedì 17 Maggio 2016 18:47

Poiana comune in Sila - foto di Gianluca Congi © Il rapace è lungo fino a 57 cm, con una forma compatta e un corpo tozzo, quando vola in planata o volteggia, mostra la coda ampia con la classica forma a ventaglio; le ali sono larghe e rotonde, tipiche dei veleggiatori e si presenta con un’apertura alare, che può raggiungere anche i 125-135 cm. La Poiana comune (Buteo buteo), è uno dei più diffusi uccelli rapaci nelle nostre campagne, sempre più spesso, nidifica finanche intorno alle aree più antropizzate, sfidando così lo scellerato progresso umano, che spesso, non ha tenuto conto delle giuste esigenze dell’equilibrio naturale.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 31

Area Riservata

Per poter commentare il Blog è necessario registrarsi.



Dopo essersi registrati, attendere l'attivazione finale dall'Amministratore di sitema. Grazie per la collaborazione!

On-line

 35 visitatori online

Newsletter

Per iscriverti alla Newsletter è necessario inserire il tuo nome, la tua email e cliccare su Iscriviti subito.
Nome:
Email:

Statistiche

Tot. visite contenuti : 468171

Sondaggio

Hai mai denunciato qualcuno per aver deturpato la natura?
 

Gianluca Congi

  • E-mail: gianlucacongi@libero.it
  • San Giovanni in Fiore (Cs) - ITALY


 

Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. In alternativa, è anche possibile revocare l’autorizzazione all’impiego di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information