www.gianlucacongi.it

Benvenuti sul sito web di Gianluca Congi

La natura è la nostra vita...proteggiamola!!!

Gianluca Congi ringrazia tutti i visitatori del suo sito web (quasi 400.000 utenti della rete). Un successo se si considera che il sito non è pubblicizzato in alcuna forma e/o condiviso su nessun social network (facebook-istagram etc.). Lo scopo principale di questo portale non è altro che quello di aumentare il consapevole rispetto verso la natura e gli animali...Buona visione. L'amministratore.
You are here: Home Portfolio Photos Emergenze ambientali Speciale tutela del territorio Speciale: tutela del territorio della Sila
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • green color
  • blue color
Speciale: tutela del territorio della Sila PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Congi   
Giovedì 21 Gennaio 2010 11:02
Emergenze Ambientali - Specilae tutella del territorio: Macchia di Lupo, prima. Emergenze Ambientali - Specilae tutella del territorio: Macchia di Lupo, durante. Emergenze Ambientali - Specilae tutella del territorio: Macchia di Lupo, dopo. Emergenze Ambientali - Specilae tutella del territorio: Colle Ciuccio, prima. Emergenze Ambientali - Specilae tutella del territorio: Colle Ciuccio, dopo.
Novembre 2006.
Dopo anni e anni di denuncie, molte delle quali all’attenzione dell’Autorità giudiziaria, la svolta!!!
Dopo aver condotto una grande battaglia, soprattutto di civiltà,  ecco che finalmente le autorità e la politica prendono la giusta coscienza al fine di far qualcosa di serio per il territorio e la natura silana,  una natura tanto bistrattata dai comportamenti oltraggiosi e scellerati messi in atto da gente dotata di poca cultura e senza il più benchè minimo rispetto di se stessi prima ancora che degli altri...
Per la prima volta, forse, si sono seduti allo stesso tavolo diversi enti , questiconvinti di ciò che facevano, lo scopo: bonificare tutto il territorio da abbandoni e discariche abusive di rifiuti speciali. La speciale campagna, rientrante in “Puliamo la Calabria”, un'eccezionale opera di bonifica  è stata attuata dalla Regione, grazie a fondi comunitari (direi finalmente spesi in una giusta direzione e per una nobile causa) con la collaborazione dell’A.FO.R.(Azienda Forestale della Regione Calabria), della Provincia di Cosenza - Settore Viabilità e del Comune di San Giovanni in Fiore - Assessorato all'Ambiente. Vado al nocciolo, San Giovanni in Fiore e con esso una grande fetta del territorio della Sila e del Parco  Nazionale erà stato "gravemente omesso" dalla lista dei comuni e delle aree inquinate, eppure come tutti sanno, sul territorio ancora oggi insistono situazioni di degrado e inquinamento anche molto gravi,  però tutto ciò che dicevo era successo,  il primo ostacolo da superare era quello di far rientrare quest'angolo di Calabria, tra i più belli ma compromessi dalla stupidità umana, all'interno delle azioni speciali di bonifica.
Alla fine l'intento fù raggiunto grazie anche all'impegno della politica, pur se la stessa alla fine fece solo il suo dovere.
Per tre giorni di fila, alle sei del mattino, ero puntuale sui punti inquinati pronto a indicarli uno per uno, così le ruspe e gli operai dell’A.FO.R.  fecero il resto, centinaia di metri cubi di rifiuti speciali rimossi per sempre ad opera di alcune ditte specializzate vincitrici di appalto indetto dalla Regione Calabria.
Che nessuno mi dica grazie, grazie per il censimento e il monitoraggio costante che ha permesso immediatamente di comunicare dati precisi al fine dell'inserimento come siti inquinati, per aver guidato personalmente, per intere giornate, i tecnici dell'A.FO.R., gli operai e le ruspe sui siti inquinati, per la proficua e sinergica collaborazione con le istituzioni locali (una volta tanto animate non dai voti ma dal bene per il nostro bellissimo territorio)...ho elencato con estrema modestia ciò che ho fatto, come sempre, per la natura...per tutti noi...per i nostri figli...nulla di eccezzionale...se ciò che si fà lo si fà col cuore...il resto non importa...
Oggi è la SILA a dirci GRAZIEEEE .... la natura riprende finalmente fiato, i boschi di questa fascinosa montagna sono tornati a respirare...ma noi uomini abbiamo solo riparato uno dei tanti sfregi, uno dei tanti, per cui, ci dobbiamo sentire in colpa ogni qualvolta compiamo un gesto che altera o distrugge le bellezze naturali...che distrugge il nostro futuro...ma soprattutto quello delle generazioni che verranno...
MADRE NATURA...SCUSACI PER QUELLO CHE ABBIAMO FATTO...E PER QUELLO CHE STIAMO FACENDO  DI BRUTTO (NON DICO CHE FAREMO)...SIAMO CATTIVI VERSO DI TE...VERSO NOI STESSI...VERSO I NOSTRI STESSI SIMILI...VERSO TUTTE LE TUE CREATURE...LA NATURA E'LA NOSTRA VITA!!!
Altre foto di territori bonificati
Gianluca Congi
 

Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. In alternativa, è anche possibile revocare l’autorizzazione all’impiego di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information