www.gianlucacongi.it

Benvenuti sul sito web di Gianluca Congi

La natura è la nostra vita...proteggiamola!!!

Gianluca Congi ringrazia tutti i visitatori del suo sito web (quasi 400.000 utenti della rete). Un successo se si considera che il sito non è pubblicizzato in alcuna forma e/o condiviso su nessun social network (facebook-istagram etc.). Lo scopo principale di questo portale non è altro che quello di aumentare il consapevole rispetto verso la natura e gli animali...Buona visione. L'amministratore.
You are here: Home Info and Utility Notizie sulla natura Il decalogo del buon naturalista
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • green color
  • blue color
Il decalogo del buon naturalista PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Congi   
Mercoledì 13 Gennaio 2010 12:41

 01PRIMA ATTREZZARSI PER BENE E POI PARTIRE.
Sarebbe utile, in caso di poca conoscenza del territorio, munirsi di cartina, specie di quella che riporta sentieri e stradine, dotarsi dei numeri di emergenza, dotarsi di telefono cellulare carico di batteria e credito, pur se, spesso in montagna non esiste copertura di telefonia cellulare.

02INFORMARSI SULLE CONDIZIONI METEOROLOGICHE.
Utilissima quanto preziosa fonte di sicurezza per la buona riuscita della giornata e per altre più serie circostanze.

03SCEGLIERE GLI INDUMENTI GIUSTI.
Evitare indumenti poco consoni all’ambiente di campagna, come i pantaloncini corti o le scarpe aperte, tipo i sandali, portarsi sempre al seguito un indumento più pesante, perché in Sila anche d’estate, nelle ore serali fa fresco, non dimenticando i possibili e repentini temporali.

04ALIMENTI E BEVANDE.
Una borraccia piena d’acqua e pochi alimenti, meglio se nutrienti e/o calorici, come ad esempio una barretta di cioccolato, saranno utili a non morire dalla sete e a non abbuffarsi più di tanto, le escursioni sono molto dispendiose in termini di energie ma non per questo non salutari e benefiche per il corpo umano.

05RISPETTARE I SENTIERI.
In alcune aree protette, citiamo il nostro Parco Nazionale della Sila, sono già da anni tracciati numerosi sentieri che per doppio motivo non si dovranno mai abbandonare, il primo, per la sicurezza personale, spesso questi sentieri sono lunghi e quindi il rischio di perdersi se si abbandonano e molto probabile, in più il rispetto della natura non guasta mai, non dimenticando che i soccorritori spesso, per ritrovare i dispersi rischiano la propria vita.

06NON DANNEGGIARE PIANTE.
Il rispetto serio e concreto verso la natura e la flora in particolare è un nostro dovere, è vietato tagliare piante arbustive e legnose oltre che estirpare fiori e altre piante.

07NON DISTURBARE GLI ANIMALI.
Nel bosco, in un prato, in un semplice stagno e comunque pure vicino casa nostra, esistono vari tipi di habitat e micro – habitat naturali dove oltre alle piante vivono, spesso inosservati, molti animali, più di quanto si possa ipotizzare, nel bosco gli ospiti siamo noi. 

08RISPETTARE LE REGOLE.
Le regole e le leggi vanno sempre rispettate, questo anche in natura, qui ad esempio esistono precise normative che disciplinano la raccolta dei funghi, dei minerali, dei fossili e dei tartufi. In Calabria esiste una specifica legge regionale sulla raccolta dei funghi spontanei. Ovviamente per ogni cosa ci sono leggi e regolanti, per la caccia, la pesca, la legna etc. 

09SORVEGLIATE I BAMBINI.
Quando ci sono bambini, i rischi di pericoli aumentano, sia per essi che per la natura, purtroppo. I bimbi inconsciamente, anche per gioco, tendono a catturare animali o a tirare fiori, buttare pietre e quant’altro. Il pericolo maggiore però resta sempre quello dell’allontanamento e del conseguente smarrimento, pericoli quali burroni, scarpate o crepacci possono essere un serio rischio, per cui occhio!!! 

10NON LASCIATE NULLA CHE SIA ESTRANEO ALL’AMBIENTE.
Il discorso rifiuti vale quanto vale il mondo intero, cosa ne sarebbe di un bel prato o di un bosco pieno zeppo di carte, plastiche e chi ne ha più ne metta? Un buon escursionista non lascia traccia, tutto ciò che è estraneo alla natura và evitato, anche in questa circostanza, noi, siamo solo degli ospiti. 

11RISPETTATE IL BUON SENSO.
Sarete protagonisti delle vostre buone azioni, non c’è più cosa più facile che lasciare tutto come si trova. 

12NON SCHERZATE COL FUOCO.
Fate estrema attenzione ad accendere fuochi anche per i Pic-Nic, ricordate che ci sono periodi dell’anno, specie quello estivo, dove è severamente vietato accendere fuochi o compiere altre operazioni che possono mettere in pericolo il bosco, informatevi presso i Comandi forestali delle regole da seguire per non incorrere in pesanti sanzioni e rendervi, inconsapevolmente, autori di disastrosi incendi. Mai azzardarsi nell’accensione di un fuoco con il vento o la forte calura. 

Gianluca Congi 

E'vietata la riproduzione parziale o totale senza citarne l'autore e la fonte: " www.gianlucacongi.it "

 

Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. In alternativa, è anche possibile revocare l’autorizzazione all’impiego di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information