www.gianlucacongi.it

Benvenuti sul sito web di Gianluca Congi

La natura è la nostra vita...proteggiamola!!!

Gianluca Congi ringrazia tutti i visitatori del suo sito web (quasi 400.000 utenti della rete). Un successo se si considera che il sito non è pubblicizzato in alcuna forma e/o condiviso su nessun social network (facebook-istagram etc.). Lo scopo principale di questo portale non è altro che quello di aumentare il consapevole rispetto verso la natura e gli animali...Buona visione. L'amministratore.
You are here: Home Gianluca Congi La persona Recensioni e note biograf.
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • green color
  • blue color
Recensioni e brevi note biografiche PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Chiodo, Webmaster e Web Designer   
Mercoledì 20 Gennaio 2010 09:20
Di seguito sono riportate solo alcune, tra le tante, note di apprezzamento e stima che Gianluca ha ricevuto nel corso degli anni....
 
Di Gianluca Congi e del suo smisurato amore per la natura...la pensano così:
 
Gianluca Congi è l'espressione genuina e vera della Sila, della Natura, dell' Ambiente. E' un vero e proprio 'lupo della Sila": forte, coraggioso, sincero, leale, determinato. Lo conosco da sempre, lo stimo e lo ammiro perchè crede nelle cose che fa, mette passione nel suo impegno. Gianluca è un amico sincero.

Franco Laratta, Deputato e Giornalista. Roma, Gennaio 2010
Esprimo nei confronti di Gianluca CONGI la mia più sentita gratitudine per l’abnegazione senza pari ed il fattivo contributo che, quotidianamente, offre per la tutela e la valorizzazione della montagna. Conoscerlo è per me un onore ma, anche, una lieta sorpresa, infatti, ignoravo la presenza sull’Altopiano Silano di persone come Gianluca CONGI con spiccato intuito operativo ed elevata preparazione tecnico – professionale. Gianluca CONGI è, sicuramente, un fulgido esempio di collaborazione tra Enti ed Istituzioni ed è anche un dinamico ed energico montanaro che contribuisce a difendere, sempre con le proprie forze e senza alcun interesse, la nostra umiliata ed offesa Calabria. Grazie Gianluca.
Mar.A. Romolo DE LUCA, Comandante la Tenenza della GUARDIA di FINANZA - San Giovanni in Fiore (Cs), 22 Gennaio 2010
Gianluca Congi è un esempio. Non solo per la Calabria. Non conosco nessuno, come lui, che ami la bellezza della natura. Quella stessa bellezza per cui si batteva Peppino Impastato. Instancabile, Gianluca vigila sullo straordinario patrimonio ambientale della nostra terra, e ne divulga, con rara competenza e bravura, l'...importanza, il valore, le caratteristiche, la storia. Un uomo che, spesso in solitaria, insegna le regole e la civiltà, preservando, con passione unica, la principale risorsa calabrese. Contro i veleni sparsi e, purtroppo, il degrado ambientale in Calabria, la sua presenza e la sua attività sono eroiche e meritano profondo riconoscimento. Grazie, Gianluca, per il tuo prezioso impegno e per la testimonianza civile, prima che professionale. Ogni giorno, coi fatti, contribuisci significativamente alla tutela e valorizzazione della nostra Sila, da Goethe definita "altare eretto a divinità".

Emiliano Morrone, Giornalista antimafia, Attore e Autore di Teatro, Direttore della testata "La Voce di Fiore.org". Fiore, Gennaio 2010
Era una fredda mattinata di Febbraio, lo scrutavo da lontano, impaziente e incurante di ogni pericolo, era deciso come non mai a beccare quei due, alla fine, dopo ore e ore di attesa la sua caparbietà e la sua tenacia la vinsero sullo scontento generale degli altri, che volevano andarsene prima ancora di arrivare. Sono poche le persone che credono in ciò che fanno, che ci credono con l’anima e col cuore, bhè, uno di questi è sicuramente Gianluca Congi, un esempio per tutti noi, da sempre.

 Un forestale. Recenzione del Gennaio 2010 
Una vita quella di Gianluca, mio fratello, dedicata alla difesa del bosco e delle sue creature, sin dalla giovane età. Una passione, portata avanti con sacrificio e dedizione alla causa, che fanno di Gianluca, oggi, una figura di primo piano. Il ruolo capofila svolto nell’ambito di numerosi progetti mirati alla conservazione della biodiversità e alla tutela del patrimonio naturalistico locale, sono la testimonianza di ciò. Gli innumerevoli interventi di recupero, verso gli amici del bosco in difficoltà, ed il suo amore incondizionato verso di essi, rappresenta una testimonianza per tutta la comunità Sangiovannese, di come la natura si debba amare e rispettare, nonché un insegnamento per le giovani generazioni, la natura è un patrimonio comune di tutti. Come cittadino, credo che Gianluca rappresenta un esempio encomiabile per la nostra comunità, come fratello, pensando che fa tutto questo sin da quando era un ragazzino di soli 10 anni, mi fa sentire fiero è orgoglioso di lui.

Tuo fratello Antonio. Bologna, Gennaio 2010
Gianluca è innamorato della sua terra, ricordo quando me ne parlava, ci trovavamo assieme ai piedi dei monti, nel Friuli Venezia Giulia. I suoi occhi si illuminavano di gioia ogni qualvolta si parlava della mitica Sila, non ho mai conosciuto una persona appassionata come lui in tutta la mia vita, non sono esagerato, non servirebbe esserlo, dico solo ciò che penso e lo penso dal profondo del cuore, spero che tu, possa continuare ad essere sempre te stesso, anche perché so che è praticamente impossibile condizionarti. Ti auguro di proseguire sulla tua strada e di fare il bene sempre e comunque, meno male che ci sei, altrimenti bisognerebbe inventarti.

Giuseppe. LIPU Pordenone, 10 Gennaio 2010
Ci siamo confidati per anni tante cose, sapevo che mi potevo fidare di lui, non diceva mai di no ogni qualvolta lo interpellavo perché c’era un problema, eppure spesso non aveva né il tempo e né i mezzi per far qualcosa, ma non si arrendeva mai, doveva riuscire nell’intento…Di lui ammiro la tenacia e la testardaggine, ammiro la passione e l’amore, la dedizione e le virtù, la bontà d’animo e la professionalità non comune, ammiro tutto il suo essere. Grazie per la tua amicizia, per le battaglie vinte e anche per quelle perse, grazie di cuore perché sei un grande amico prima ancora che un battagliero come me.

Pasquale, un semplice collega, un vero amico, un modesto battagliero per la natura. Gennaio 2010
Quando da piccolo andavi per le campagne intorno a San Giovanni in Fiore per stare a contatto con la flora e fauna della Sila, già si vedeva in te un ottimo naturalista che con il tempo è diventato un eccellente professionista e collaboratore.

Con affetto e stima, Paolo Buglione e tutto lo staff di www.sila.tv. San Giovanni in Fiore, Gennaio 2010
Persona con straordinarie qualità non comuni ai giovani d’oggi. Difende l’Ambiente da tutti i nemici con cognizione e razionalità. Ha con me collaborato con provata onestà e fattiva competenza. Gianluca, auspico che tu possa seguitare l’impegno con l’entusiasmo che hai sempre dimostrato.

Tuo amico Gaetano Ferrara, Ispettore capo del Corpo Forestale dello Stato, Comandante del Comando Stazione Forestale di San Giovanni in Fiore dal 13.05.2003 al 30.05.2009. Cotronei (Kr), 17 Gennaio 2010
Gianluca Congi, da sempre, amico sincero, onesto, spontaneo e, soprattutto, provato, è l'espressione più nitida della coerenza. Infaticabile, attento e, fortemente, determinato nell'osservanza delle leggi tese alla tutela e al rispetto della natura, degli animali e dell'ambiente. Gianluca di fronte alla distruzione e al deturpamento della natura non fà distinzione alcuna tra le persone.

Stefano Chiodo, Webmaster e Web Designer. San Giovanni in Fiore, Gennaio 2010
Grandezza e progresso morale di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali” (Gandhi). Ecco che Gianluca è perciò un grande, e un giovane dall’elevato spessore morale, tutti noi gli siamo grati per il costante impegno che profonde in difesa della natura e degli animali.

Un abbraccio da Massimo Salerno, Comandante del Corpo Forestale dello Stato - C.T.A. Parco Nazionale della Sila - Cotronei (Kr). Gennaio 2010
Ti ho sempre manifestato un desiderio, come tu ben sai, sarò contento solo quel giorno che ti saprò al più alto vertice della tutela ambientale, chissà, perché no, ministro dell’ambiente, qualcuno riderà adesso, ma trovo davvero grande il tuo impegno indefesso per la tutela della natura, trovo immenso il tuo amore per essa, trovo pochi aggettivi per definire la tua competenza, la mia stima per te, non avrà mai una fine, ti ammiro come se dovessi ammirare un miraggio, con una sostanziale differenza, tu non sei un miraggio, esisti davvero, sei e resterai per sempre un grande, tutto il mondo un giorno ti sarà grato per ciò che fai senza condizionamento alcuno. Molto spesso, al di là dell'importante opera educativa e comunicativa, che serve moltissimo, operi nel più grande silenzio, mi chiedo su cento cose che fai, per il nostro territorio, quante realmente se ne sappiamo. Continua sempre sulla tua strada, sei d'esempio, non cedere mai, mantieniti il più possibile come sei.
 

Lo staff del Laboratorio di Educazione Ambientale. Genn. 2010
Ambientalista animato dal solo ed esclusivo sentimento di amore verso la Natura e gli animali. Battagliero, capace, determinato. Qualità che valgono ancora di più in una terra difficile, aspra, dove vivere secondo le regole e impegnarsi per farle rispettare espone a rischi personali anche gravi.Questo è Gianluca Congi.

Dr. Rino Esposito, Consigliere Nazionale - Responsabile Settore Antibracconaggio della L.I.P.U. Napoli, Genn. 2010. Attualmente Direttore del Parco Naz. del Vesuvio.
Persona dalla sensibilità non comune, dallo spirito profondo, ama gli alberi, gli animali, i fiori, i fiumi, le foreste nel suo insieme, ama anche il mare, ve lo assicuro, eppure in questi anni ho cercato di carpire in lui un difetto, uno solo, come lui stesso rammenta spesso, ne ha molti, moltissimi, anche se non credo e non approvo, però, questi suoi pseudo-difetti si annullano sicuramente davanti alla sua lealtà e alla sua immensa onestà interiore. Professionista serio, appassionato, competente, preparatissimo come forse mai ho visto in via mia, ligio al dovere, servitore di mille cause, specie per la difesa della fauna dal bracconaggio, degli alberi dagli incendi e dei fiumi e dei boschi dall'inquinamento. Spero che il futuro possa essere più roseo del tuo onorato e grande passato, meriteresti ben altre posizioni nella società di oggi, pur se son convinto, che, alla fine non ami molto il clamore, sembrerà strano per chi ti conosce da un altro aspetto, non il tuo, l'habitat ideale è la Sila..dove esprimi il meglio di te stesso..invito chiunque a farsi portare in un bosco da Gianluca Congi, fareste un viaggio dentro ciò che non immaginavate neppure nei sogni, sa trasmettere ciò che è natura in forma di emozioni, come nessun altro, però attenzione ragazzi, si irrita per ogni potenziale comportamento errato, anche se non lo dà a capire, per cui, non fate schiamazzi, non gettate minimamente niente, non tirate un fiore, rovinereste la sua oltre che la vostra giornata, ve lo posso assicurare; la sua anima è la natura in tutte le varie forme.
 

Antonello - WWF Roma,18 Gennaio 2010
Conosco Gianluca Congi da tempo, ho avuto modo di apprezzare le sue doti personali e professionali nell'anno 1996 quando ero Sindaco di Castelsilano e ricordo ancora oggi il suo impegno e la sua passione dirette a sensibilizzare le Autorità competenti al fine di debellare la processionaria che aveva, per la prima volta, attaccato i nostri pini silani. Sin da allora, quale amministratore di Castelsilano sino al 2009, ho avuto un frequente rapporto di collaborazione con Gianluca, persona capace, amante della natura, che ha dimostrato in ogni occasione di essere all'altezza della situazione, ricordo tutti i sui interventi sempre chiari e precisi sin da quando si è occupato, insieme agli altri collaboratori, della gestione della Villa Daino e del Centro INFEA. Con tanta passione trasferisce ai giovanissimi visitatori del centro tutte le nozioni e i dati sulle specie delle piante e degli insetti.Bravo Gianluca sei un grande, continua sempre così.

Avv. Pietro Durante - Assessore Provincia di Crotone. Crotone, 19 Gennaio 2010
Non riuscirò mai nel mio piccolo, con semplici parole, ad esprime quanto Gianluca meriti. Io che lo conosco soprattutto come amico, amico veramente speciale, non come un semplice conoscente che, di questi tempi moderni, ne puoi trovare tanti ma solo in pochi riescono a dimostrarti la loro lealtà e sincerità nel volerti bene. Ho avuto la fortuna di conoscerlo quasi dieci anni addietro, insieme a lui e al mio ragazzo abbiamo condiviso tanti momenti belli, per me che sono un'amante della natura, degli animali e soprattutto della nostra bellissima SILA è sempre stato un piacere parlare con lui, ascoltare tutto ciò che è il suo sapere sul mondo bellissimo della natura. Sono tantissime le cose che lui conosce che ha appreso giorno per giorno con sacrificio e con le sue uniche forze inoltre ha una dote stupenda che è quella di riuscire ad imboccarti le parole con concetti chiari senza troppi giri, riesce a farti scoprire tantissimi aspetti del nostro territorio, della bellezza naturale che possediamo che spesso noi neanche notiamo. Secondo me è solo grazie a lui che il nostro territorio viene valorizzato e viene protetto in seguito ai suoi continui impegni che purtroppo, per noi amici, ultimamente lo hanno talmente coinvolto che non abbiamo più la possibilità di vederlo come prima e di passare le bellissime serate di un tempo in sua compagnia, ma non importa tanto sappiamo che Gianluca ha una parte del suo cuore sempre per noi e noi amici siamo felici ugualmente perchè questa è la vita di questo ragazzo, lui è nato per far conoscere e per proteggere giorno per giorno il nostro territorio e i suoi cari amici sperano solo che un giorno riesca a raggiungere tutti i suoi obbiettivi perchè è uno dei pochi giovani del nostro paese che si impegna oltre che con la mente soprattutto con il suo cuore.

Angelica e Tiziano. San Giovanni in Fiore, Gennaio 2010
La passionale azione intrapresa da Gianluca oramai da anni a difesa dei beni naturali presenti in Sila si è sempre distinta per caparbia e tenacia in un territorio molto spesso ostile, nel quale non sempre le istituzioni preposte hanno svolto il giusto ruolo di sorveglianza. Ma la cosa che di Gianluca più mi piace è che in un contesto culturale dove miti e leggende hanno spesso fatto perdere il senso della realtà, las ua voglia di conoscenza, abbinata a una giusta dose di umiltà lo ha portato, a differenza di molti altri pseudo cultori della materia, ad acquisire le importanti e necessarie nozioni naturalistiche indispensabili per una corretta impostazione conservazionistica.

Giacomo Gervasio, Tecnico faunista, Guida ufficiale del Parco Nazionale della Sila e del Pollino. Dipignano (Cs), Gennaio 2010
Che dire dell'amicone Gianluca! Ha il DNA verde oltre al pollice, giovane che si è sempre dedicato con oculatezza ai reati ambientali, collabora assiduamente con tutti i corpi di Polizia presenti sul territorio con professionalità e capacità non comuni. Grazie Gianluca per quello che fai per la nostra natura...

Antonio Barberio, Assistente Capo C.F.S. - C.T.A. Lorica - Parco Nazionale della Sila
Permettici di cominciare con una frase che esce dal profondo del nostro cuore: "Questi sono gli uomini che Dio ha posto a guardia del suo creato..." Avvicinandoci al meraviglioso mondo della natura chi per passione chi per studio chi per puro spirito di far qualcosa di buono per questo bellissimo territorio, non pensavamo mai di conoscere una persona che ci avrebbe trasmesso tanto sia nel campo professionale che in quello umano...Giorno per giorno cerchiamo di "Rubare" un pò di quell'immenso amore per la natura, per gli animali, per i boschi che Gianluca mette in campo con enorme professionalità, umiltà ed esperienza...grazie di tutto...

Con affetto e profonda stima, Agente Laratta Domenico e Agente Audia Alessandro
 - Guardie della LIPU. San Giovanni in Fiore, 18 Gennaio 2010
Che cosa posso dire, dico solo che le parole servono a ben poco, specie quando davanti hai una persona dal carisma unico, una persona che al mondo d'oggi non si trova così facilmente, sincero e umile nella sua grandezza d'animo, competente quasi alla noia, a volte latin lover a volte misterioso quando cerchi di scoprirne i suoi segreti, ma sempre reale, vero, sincero, una di quelle persone che non tradirebbe  mai la tua fiducia; ci sarebbe da scrivere un libro fatto di mille e più pagine, e forse non basterebbero. Tutto questo e non solo rappresentano una parte di quel grande amico e collega di nome Gianluca Congi, un vero lupo della Sila

Francesco. Gennaio 2010
Per aver operato in modo eccellente nella difesa e tutela del patrimonio ambientale e faunistico della Sila, portando a segno numerosissime denuncie alla competente autorità giudiziaria ed amministrativa, per una miriade di reati e illeciti relativi alla caccia e pesca di frodo, all'inquinamento delle acque e del suolo e alla più svariata tipologia di reati ambientali.

Encomio Nazionale concesso a sei militari dell'Arma dei Carabinieri e al Coordinatore c. del N.O.della Sila, Gianluca Congi. Parma, 2 Luglio 2007. Il Presidente Nazionale della LIPU, Giuliano Tallone.
Caro Gianluca, desidero esprimerti, a nome personale e dell'intero Consiglio di Sezione regionale, i sensi del più sincero apprezzamento per la tua indefessa attività in favore della Natura della nostra Sila, tanto splendida quanto costantemente minacciata, in questi anni ho avuto modo di apprezzare il tuo coraggioso impegno in difesa dei boschi e della loro fauna e ritengo sia doveroso da parte mia ringraziarti per aver portato avanti in mille occasioni e con tanta passione le istanze di conservazione della nostra Associazione. Certo di averti per sempre tra i nostri migliori attivisti, ti invio un caloro saluto.

Alfredo Salzano - Presidente del WWF - Calabria. Vibo Valentia, 18 Settembre 2007
Caro Gianluca. Ho letto con grande piacere e soddisfazione la tua lettera dei giorni scorsi e desidero ringraziarti a nome di tutta l'Associazione del prezioso contributo che stai offrendo al WWF per la sorveglianza sugli incendi. Come è noto ogni anno compiamo grandi sforzi per cercare di fa fronte a questa emergenza e sopratutto di sensibilizzare l'opinione pubblica a collaborare ed attivarsi. Sapere quindi di poter contare su persone collaborative ed efficienti come tu hai dimostrato di essere, non può che incoraggiarci a proseguire questa ed altre difficili battaglie di tutela ambientale. Cordiali saluti.

Fulco Pratesi - Presidente del WWF - ITALIA. Roma, 14 Luglio 1999
Magari in Sila ci fossero altri 10, 100,1000 Gianluca Congi. Potremmo stare tutti tranquilli che l'altopiano vivrebbe più a lungo e con meno affanni e "sporcaccioni" in giro. Gianluca è un personaggio atipico della sua generazione, perché è riuscito a crearsi un posto che ha sognato per tutta la vita, quello di difendere e salvaguardare la fauna e la flora del territorio silano, già compromesse dal dilagante fenomeno dell'urbanizzazione selvaggia delle nostre campagne. Lo ricordo giovanissimo con quella bici "modificata", che se lo avesse incontrato Fellini, lo avrebbe certamente scritturato per il suo film "La Strada". Andava in giro lungo la vecchia statale per Savelli alla scoperta di piromani che davano fuoco ai boschi. Poi con una radio trasmittente (era vera?) si metteva in contatto con la "sala operativa", mentre dal manubrio della sua bicicletta si sprigionavano guizzi di luce nel buio della notte. Passava così il suo tempo libero, senza intraprende strade sbagliate e senza dare fastidio ai genitori e ai vicini di casa. Gianluca amava ed ama la natura: è la sua vita. Perché egli sa parlare con i rapaci e dialogare con i serpenti; sa trattare con i lupi e chiama a rapporto le poiane (ne ha salvato a centinaia). Instancabile, svelto, motivato. Mai una parola fuori posto. Solo sorrisi e ammiccamenti, quando gli si chiede notizie dell'amianto abbandonato e delle scorie radioattive. Gianluca tra escursioni in montagna ed incursioni "pacifiche", è riuscito a leggere e a scrivere tanto sulla Sila, sicché, a buona ragione, oggi può essere annoverato tra figli migliori di questo altopiano dal "magico incanto". Ecco perché Gianluca Congi è un ragazzo "speciale" e quando mi è giunta la richiesta di un contributo scritto per il suo blog ho pensato che fosse mio dovere dire quello che ho sempre pensato di questa persona. Vai avanti Gianluca, la Sila e i suoi abitanti te ne saranno grati!

Saverio Basile, Direttore de "Il Nuovo Corriere della Sila". San Giovanni in Fiore, 21 Gennaio 2010
È con immenso piacere che scrivo di Gianluca Congi giovane e appassionato sostenitore della natura definita nella sua vera accezione. Ho avuto la fortuna di incontrarlo più volte durante la mia esperienza di Consigliere dell’ente Parco Nazionale della Sila, di affrontare con lui interessanti e piacevoli conversazioni, durante le quali ho potuto apprezzare la sua personalità, di come riusciva a trasmettere, sempre con discrezione e rispetto, conoscenze e competenze difficilmente riscontrabili nei giovani della sua generazione. Instancabile escursionista di siti silani, osservatore attento delle bellezze naturalistiche, difensore estremo della flora e fauna a rischio di estinzione, persecutore dei bracconieri a cui non dà mai tregua, ispiratore di proposte e progetti di salvaguardia e tutela ambientale, si è sempre caratterizzato per le sue qualità di persona responsabile, di giovane che non è alla ricerca di scoop, di ambientalista convinto che opera fuori dal coro. Ricordo con piacere quando mi ha chiamato una mattina per prendere parte alla liberazione di una coppia di Poiana (uccello rapace) che lui stesso aveva salvato e poi fatto curare al C.R.A.S. di Cosenza. Una emozione così forte che non dimenticherò mai. Grazie Gianluca per l’esempio che dai a tutti noi, per quello che fai gratuitamente, per come operi e ti poni nei confronti di madre natura.

Prof. Salvatore Gallo. Già nel Consiglio Direttivo del Parco Nazionale della Sila. San Giovanni in Fiore, Gennaio 2010
Da quando io ricordo, non ho mai incontrato nessun altro con la stessa passione per tutto ciò che è natura, salvaguardia del territorio, amore per la professione - scrivo di Gianluca Congi. Prima di tutto un caro amico, senza se e senza ma. Un ragazzo apposto, educato, ma innanzitutto mai eccessivo. Mi rallegra tanto la naturalezza con la quale racconta e spiega le ragioni dei comportamenti, avvolte sconsiderati dell’essere umano, offensivo verso l’ambiente e la natura. Questo rende Gianluca Congi un “gigante” al cospetto di tanti piccoli uomini che con enorme facilità e leggerezza non perdono mai occasione per deturpare e offendere quello che nessuno mai ci renderà indietro intatto come una volta. Non sono frasi di circostanza è l'oggettiva realtà di come stanno le cose. Noi, tutti quelli che abbiamo la fortuna di essere nati su una delle più belle montagne del mondo, non percepiamo minimamente ciò che Gianluca Congi cerca di trasmetterci con la sua passione, non abbiamo il senso delle cose, di ciò che accade, se non in piccole percentuali che molto spesso finiscono per essere azzerate dalla solita quotidianità che ci assale, confonde il nostro vivere in pace con la natura. Gianluca si commuove, si ferma ad ammirare il semplice volo dei passeri, difende i randagi e cura con amore e rispetto l'ultimo dei rettili che a noi farebbe specie; percorre chilometri e chilometri solo per controllare che i corsi d'acqua abbiano il loro naturale sfogo a valle; Gianluca segnala, annota, denuncia, soccorre. Gianluca dedica tutto il suo tempo a lei, alla madre di tutte le madri.Gianluca si sveglia con un solo obbiettivo: preservare tutto ciò che non ha creato l’uomo.

Salvatore Audia (Conduttore radiofonico, giornalista - Autore, regista e interprete teatrale). San Giovanni in Fiore, Gennaio 2010
Da quando conosco Gianluca, avendo avuto modo di titolare sul giornale per cui lavoro le tante notizie che la sua attività ci fornisce, l’ho definito in centinaia di modi. Probabilmente quello che sto per scrivere non l’ho mai utilizzato, ma mi è venuto in mente guardando un vecchio e splendido film con Robert Redford. Gianluca è l’uomo che sussurra alla natura: perché il suo approccio all’ambiente che circonda nella sua totalità (dalla microfauna alla microflora) è proprio così: delicato ma potente e diretto. Come un sussurro. Proprio come il cowboy Tom Booker de “L’uomo che sussurrava ai cavalli”, Gianluca ha un feeling incredibile con tutto ciò che è selvaggio. Ma l’avete visto mentre prende in mano i serpenti? La naturalezza con la quale lo fa e come quegli splendidi rettili si affidano alle sue mani? È quasi come se loro sentissero che è un amico. E lo stesso vale per le altre, tante, specie di animali che ha salvato dalla morte. E forse, se ci stiamo attenti, nei boschi della Sila quando soffia il vento il suono che si ascolta è simile ad un grazie. Per Gianluca. Ha un’unica pecca che ho scoperto di recente: è interista. Ma non si può essere perfetti.

Giuseppe Pipita, Giornalista de “il Crotonese”. Crotone, 21 Gennaio 2010
Caro Gianluca, la tua vocazione nell'agire in favore della protezione della natura, ha dimostrato il tuo impegno vero e concreto e ha fatto di te un ambientalista operativo per la nostra Sila.

Cordiali saluti Salvatore Maida. Lorica (Cs), Gennaio 2010
Sono davvero felice di poter esprimere pubblicamente quanto sento per Gianluca Congi. Un ragazzo dal cuore nobile, una persona composta, seria, decisa, determinata ma soprattutto sincera, un’amante della natura come non ne esistono, guardate che non esagero, esistono davvero pochi uomini così capaci, il suo è un dono, è nato con il DNA verde; fin da piccolissimo ha perseguito un obiettivo, quello di vivere per la natura, una vita intera spesa per questa causa, chissà se un Nobel per la tutela dell’ambiente sarebbe una cosa azzardata, io dico proprio di no; è davvero incredibile il suo impegno, migliaia di animali selvatici salvati, una straordinaria propensione per il salvataggio dei serpenti, gli animali più odiati, un fiuto investigativo, invidiabile  a chiunque, se solo lo sapesse il Tenente Colombo, credo che, gli cederebbe subito il posto, solo che al posto dei film, Gianluca agisce nella realtà. Cerca continuamente il degrado ambientale, chi uccide gli animali protetti, ma sopratutto gli autori di tutto ciò, li denuncia senza pietà perché crede in ciò che fa, pur essendo prima, in ogni caso, sempre un ottimo educatore, lo trovi con le sue rubriche sui giornali o sul web, spiega con dovizia, cura e amore oltre che competenza, tutto ciò che è natura, insegna ai piccini, ma anche agli adulti; le scuole fanno a gara pur di averlo a far lezione, forse sa trasmettere la natura in forma di emozioni. Gianluca caro, spero di vero cuore che tu possa proseguire il tuo grande cammino, sempre più in fondo, infischiandotene dei prepotenti e falsi potenti di turno, di quelle persone colte dall’invidia, accecate dall’ignoranza e, come ben sai, che ti potranno mettere spesso il bastone tra le ruote, l’intelligenza sta proprio nell’ignorare questa gente, che perde tempo prezioso per guardare a bocca aperta i grandi uomini, gli esseri “unici”, unici come te, che non hai nessun rivale, fidati, se solo tu fossi meno modesto, ma del resto sei "unico" per come sei, non cambiare mai.
 
 Roberto. Gennaio 2010
Trovo pochi aggettivi per definire Gianluca. Posso tranquillamente solo affermare che è un grande, un appassionato come nessun altro, una persona capace e qualificata come pochi, un vero amico, un eroe dei boschi della Sila, un supremo difensore dei diritti della natura, un patrimonio dell’intera Calabria e dell’Umanità.

Un amico. Gennaio 2010
Capita poche volte nella vita, di incontrare persone che vivono e dedicano tutta la loro vita ad una passione, ma da quando ho incontrato   Gianluca, 10 anni fa, ho capito subito che lui era uno di questi. Gianluca conosce tutte le singole piante della Sila, sa tutto sugli animali che ci vivono, conosce il territorio, le campagne, i monti. Quando un animale si trova in difficoltà, Gianluca, senza esitare, è li per aiutarlo e per salvarlo. Questo è amore, questa è passione, incondizionata, perchè non chiede mai niente indietro. Inoltre, Gianluca fa una cosa con la sua conoscenza che è indispensabile: divulgazione. Insegnare alla gente e specialmente ai giovani che sono il futuro, l’importanza di conservare la natura e di avere cura di essa e dei suoi abitanti. Non sparare. Non bruciare. Non sporcare. Io, da biologa, so che non è sempre facile e ci sono ostacoli dappertutto. Avvolte anche tanta ignoranza. Gianluca però non si arrende mai e non si arrenderà mai. Questa è passione vera, il mondo, sarebbe senz’altro un mondo migliore se ci fossero più persone come lui!

Sofia Lundborg, biologa, ricercatrice sull’avifauna e cognata. Helsingborg (Sweden), 21.01.2010
Gianluca Congi è sinonimo di lealtà, competenza, passione, professionalità e disponibilità nei confronti della natura, sempre presente, collaboratore eccellente del Corpo Forestale dello Stato, fondamentale punto di riferimento di tutte le forze dell'ordine di San Giovanni in Fiore.

Ass. Sapia Francesco. C.F.S. - Parco Naz. della Sila - C.T.A. di Lorica. San Giovanni in Fiore (Cs), 21 Gennaio 2010
Gianluca Congi, che dire...: ”nel 2006 era uno dei tanti volontari della Proitalia di San Giovanni in Fiore...mi è bastata una telefonata per capire la sua forza d'urto; chiesto di consegnare un messaggio agli altri 90 colleghi...lo stupore fu la sua quasi immediata chiamata per dire: "Presidente tutto ok!!!" Ed era vero!!!!!aveva già risolto tutto...non fu più uno stupore apprezzare le sue tante iniziative negli anni a venire, e se oggi nella Sila Grande il primo nome che viene in mente da chiamare in caso di qualsiasi emergenza ambientale è quello di GIANLUCA CONGI un motivo ci sarà...onorato di averti conosciuto!!!”

Ing. Domenico Cerminara – Parco Nazionale della Sila. Savelli (Kr), Gennaio 2010
Mi complimento con ammirazione per le parole che hai saputo esprimere, nel corso della trasmissione di Video Calabria, per descrivere la bellezza di "Villa Daino". Come primo cittadino formulo, a nome della gente di Castelsilano, vivi ringraziamenti.

Dott. Pietro Brisinda, Sindaco di Castelsilano. Castelsilano (Kr), 27 Nov. 2009
Caro Gianluca…"almeno per chi ti conosce bene" non credo tu abbia bisogno di meriti comparativi o attestati di benemerenza per tutto ciò che hai saputo dare, per quello che stai offrendo giorno dopo giorno a beneficio della comunità e, sicuramente per ciò che dimostrerai in futuro a cospetto di un rigoroso impegno nel profilo ambientale. Mi è bastato osservarti quelle poche volte che ho avuto il piacere della tua compagnia, quando abbiamo assunto il delicato impegno con il "Campo Scuola". Quella carica di energia pregna di competenza che solo rare persone sanno esternare, ti distingue e ti rende quasi unico nel tuo genere. Quello che tu hai scelto di fare, "già dalla tenera età", non è una semplice passeggiata nella foresta, ma un impegno personale molto delicato che sicuramente troverà un mondo pieno di ostacoli, come tra l'altro hai già avuto modo di incontrare più volte, ma so che tu non sei il tipo che demorde. E' mia ferma convinzione e non vi è cosa più bella, "credimi", quando una persona"come te", si impegna a contrastare azioni che possono arrecare danno all'ambiente, lo fà perchè lo sente dentro, e non per altri futili motivi.

Un caloroso abbraccio dal tuo caro amico.
Ispettore Superiore del Corpo Forestale dello Stato, Carmine Scandale. Petilia Policastro (Kr), 23.01.2010
Nella vigilanza ambientale rigoroso come un pastore protestante e zelante come i testimoni di Geova nel ruolo di divulgatore scientifico della natura. Tattico a tavolino e mediano ogni giorno. Teorico sui generis e invisibile segugio nei boschi. Non concede repliche, passa subito all’esecuzione degli ordini verso chi infrange le leggi in materia di rispetto dell’ambiente. È fatto così Gianluca Congi, questo gigante d’umanità. Che di strada ne ha fatta tanta, da quando i sentieri più nascosti li batteva a cavallo di una rara mountain bike multimediale. Invisibile e improvvisamente pronta a sbarrarti la strada per diventare tribunale a cielo aperto, con interrogatori fiume di fronte a movimenti inconsueti di qualcuno in qualche sterrato di campagna, a volte in solitudine, a volte no. Ma sempre innocentemente. Ricordo di essere stato anch’io una vittima del sergente di ferro. Guai a chiamarlo “amico” quando si trova in servizio, può nuocere diabolicamente come uno di quei serpenti che spesso accarezza con maestria tra le braccia. Sfugge pure al controllo e si assenta molto di fronte a prede interessanti o da copertina. Ha la mania delle piccole rose ancora intatte, e fa perdere le tracce se gliene chiedi una, veramente poco generoso in queste cose. Non appartiene a nessuno Gianluca Congi, è un patrimonio di tutti. Un monumento della Calabria.

Prof. Giovanni Iaquinta. San Giovanni in Fiore (Cs), 23 Gennaio 2010
Fin troppo note sono le multiformi attività professionali di Gianluca Congi, amato e stimato rappresentante dell’ambientalismo Calabrese: il suo curriculum è costellato di esperienze ed iniziative indirizzate alla conoscenza e alla salvaguardia della natura. Numerose sono le iniziative dovute al suo impegno che, originato da una sincera e quasi religiosa passione infantile, si è strutturato in un percorso ininterrotto, fatto di serietà professionale e di vigorosa ed attenta azione di tutela del territorio. Sempre in prima linea nelle manifestazioni di divulgazione, educazione, e formazione ambientale, ho avuto la fortuna di collaborare con lui, sia in qualità Presidente del “Rotary Club Florense” che come Presidente dell’Associazione “Heritage Calabria” di San Giovanni in Fiore, nella realizzazione di brochures e manifesti didattici. Sono convinto che chiunque avrà modo di conoscerlo direttamente potrà apprezzarne anche le altre notevoli doti umane, non ultime la simpatia e la solarità, unite ad una profonda ammirazione per le meraviglie del Creato.

Arch. Tullio Cusani. San Giovanni in Fiore (Cs), 23 Gennaio 2010
Tutto mi era estraneo. La Calabria, i Monti della Sila, accennati nella mie reminiscenze scolastiche con superficialità. Ed è attraverso te, con i tuoi saggi, le esperienze, gli aneddoti che sono entrato in un Mondo fantastico e mi sono appassionato. Come quando, leggendo un tuo affascinante Racconto mi sono "addentrato" in ciò che narravi proprio come se io fossi stato lì con te. Ho conosciuto la Calabria attraverso i tuoi racconti, le tue pubblicazioni, pur non conoscendoti di persona mi sono sentito in dovere di far giungere un mio pensiero teso a complimetarmi per il tuo grande operato.Tutto assume un aspetto magico: le montagne, i boschi, gli alberi, i silenzi... e tutto questo grazie alla tua passione, serietà, spirito di sacrificio, combattività, amore. Elementi Unici per la vita stessa. Questo è un semplice mio pensiero . GRAZIE GIANLUCA

Un lettore. Cagliari, 23 Gennaio 2010
Non avevo nemmeno l’idea più lontana, che potesse esistere questo personaggio così autentico, così vero, così grande. Eppure l’incontro con Gianluca Congi fu inaspettato, venne di primo mattino per controllare che tutto andasse bene, con circospezione e in silenzio scrutava tutto intorno, non disse una sola parola, guardava e basta, personalmente, vi confesso, che fui tentato di domandare se avesse perso qualcosa, solo dopo, grazie al sussurro di un amico uscito fuori dalla tenda, ebbi modo di capire che quello che avevo davanti, era il “mitico” Gianluca Congi, vi parlo di oltre 13 anni fa. Un ragazzo tenace, sempre corretto, una persona unica davvero, rispettosa, umile, sincera, anche se guai a farlo incazzare, bisognerebbe fargli una statua per l’impegno straordinario che mette nella tutela e nella educazione ambientale. Ho conosciuto davvero pochissime persone così fiere e così vere, eppure Gianluca in questa Calabria forse è sprecato, le sue doti e le sue capacità sono immense, oggi “quasi tutti” gli sono riconoscenti per ciò che fa per la nostra Sila, soprattutto per l’educazione che professa attraverso le lezioni nelle scuole, i giornali, le tv e le radio etc., ma anche per la tutela del territorio che imposta tramite le sue azioni quotidiane. Quando accennavo a quel “quasi tutti”, volevo riferirmi verso tutti i coloro che senza il più benché minimo rispetto per la natura, hanno provocato disastri e danni di tutti i generi, gente senza scrupoli, sappiamo tutti che i “rompiscatole” come Gianluca non sono sempre ben visti, appunto specie da quelle persone ignoranti e cretine che oggi giorno vengono accecate solo dal profitto o dall’invidia, oppure dalla mancanza di cultura, ne esistono parecchie, specie al Sud, specie in Calabria e soprattutto a San Giovanni in Fiore. Chi cercherà, di ostacolare l'impegno di questa straordinaria persona, farà male, molto male, prima di tutto a se stesso, inconsciamente e consciamente, ve lo assicuro, fate molta attenzione, è una fortuna poter contare su persone come Gianluca Congi. Spero che Gianluca prosegua sempre e comunque sulla sua strada, una strada bellissima, perché davvero solo l’ammirazione e il rispetto trova terreno fertile in questo caso.

Con tanto affetto, gli amici della LIPU. Cosenza, Gennaio 2010
Gianluca Congi e la natura, un binomio inossidabile. Quando uno, come Gianluca, ha nel sangue Ambiente e la sua protezione (costi quel che costi), quando uno, come lui, nasce con il pallino innato di aver la Natura nel proprio DNA, allora si capisce ciò che sta facendo nel corso di questi anni. Due rubriche fisse nei periodici locali: Il Cittadino e il Quindicinale; il contatto fisso con le forze dell'Ordine, affinchè non vengano lasciati impuniti i reati contro l'Ambiente; sentinella vigile nei periodi estivi, quando gli incendi possono dilagare da un momento all'altro e devastare ettari ed attari del nostro paesaggio; la rabbia contro coloro che deturpano il nostro paesaggio silano. Isomma che dire di Gianluca Congi: di lui ce ne vorrebbero non uno, ma centomila! Sì che allora potremmo vivere in una terra...trasformata in.. Paradiso terrestre!

Antonio Mancina, Direttore de "Il Quindicinale". San Giovanni in Fiore (Cs), 26 Gennaio 2010
Il dovere, l'amore, la dedizione, l'integrità morale... e tanto altro ancora contraddistinguono la personalità di Gianluca Congi, che ha fatto della natura-ambiente una delle sue ragioni di vità. E per noi che lo conosciamo da tanti anni è stato e sarà sempre un esempio da proporre; perché, come dice lo stesso Gianluca, "è dovere di ognuno di noi preservare la natura, lo dobbiamo a noi stessi e soprattutto alle generazioni future".

Franco, Serafina e lo Staff della Casa Editrice Pubblisfera. San Giovanni in Fiore (Cs), 26 Gennaio 2010
Descrivere Gianluca significa descrivere un grande amico innanzi tutto, una persona molto seria in tutto, un gran professionista nel suo lavoro, una persona di estrema fiducia dedita a cio' che forse si è perso un po' di vista. Le sue azioni giornaliere verso il rispetto e la tutela dell'ambiente gli danno notevole merito morale innanzi tutto, e lavorativo, noi tutti gliene saremo grati. Personalmente ho avuto modo di collaborare con lui alcune volte, di apprezzare sempre di piu' le sue azioni. Un grande amico sempre col sorriso sulle labbra pronto a farlmelo tornare quando io stessa lo perdevo... insomma una gran bella persona.

Teresa Torchia, giornalista, Castelsilano (Kr), 29 Gennaio 2010
In un momento di perdita dei valori sociali ed ambientali, dove gli schemi del rispetto delle regole e dei principi di convivenza di un pianeta ormai maltrattato, c’è bisogno di persone come Gianluca Congi per ristabilire e far rispettare la nostra natura. Uno come Congi non basta, ma attraverso lui si può intraprendere un nuovo cammino per ripristinare il contatto al fine di traghettare tutti verso il rispetto e l’etica ambientale..

Pino Bilotti, Cons. Nazionale U.I.C.(Unione Italiana Ciechi).Cosenza, 31 Gennaio 2010
Cosa dire di Gianluca un ragazzo che ha fatto tanto per la natura e per i suoi abitanti e che si prodiga tanto per la sua salvaguardia ...... spero che nel mondo ci siano tanti come te!!!!!! Grazie di cuore per tutto quello che fai.

Con immensa stima, Maria Tiziana Bisconte. Delegata Sezione di Serra Pedace e Consigliere Nazionale della LIPU.  Serra Pedace (Cs), 31 Gennaio 2010
Come definire una persona che ha fatto della propria professione una autentica missione? Mi vengono in mente i cavalieri medievali che, scevri delle tentazioni materiali, dedicavano la propria vita ad un ideale. Ecco, Gianluca è un cavaliere del terzo millennio votato disinteressatamente alla strenua difesa dell’ambie...nte e del territorio, spesso apparentemente anche contro i propri concittadini, ma in realtà a favore degli stessi cercando di educarli ad una maggiore sensibilità verso la natura, la quale poi rappresenta il loro presente ed il loro futuro. Caro Gianluca io non posso che essere enormemente lieto di poterti annoverare tra i miei amici, di poter approfittare della tua collaborazione e di poter grazie a te imparare tanto sulla nostra Sila e sulla nostra terra che, per quanto possa essere amara, è sicuramente bella. Per concludere: Caro Gianluca, persevera nel tuo operato!

Mar.Ord. Luca Cicero - Comandante il Nucleo Mobile - Tenenza Guardia di Finanza.  San Giovanni in Fiore (Cs), 17 Febbraio 2010
Di Gianluca ricordo tante cose, pertanto potrei scrivere pagine e pagine di parole. Quello che davvero apprezzo di questo Amico (con la A maiuscola) è la sua incrollabile e immutabile passione per quello che fa ed in cui crede. Per me questa sua caratteristica è sempre stata oggetto di ammirazione. Io ho prestato servizio presso la Stazione Carabinieri di San Giovanni in Fiore per cinque anni e tanti, tantissimi dei miei momenti di vita e professionali che ricordo con maggiore piacere sono legati alla sua amicizia ed alla sua collaborazione. Oltre ad essere una persona sincera, corretta e leale, Gianluca, infatti, si è guadagnato la mia amicizia, il mio rispetto e la mia stima anche per la sua professionalità, per la sua disponibilità e per la sua abnegazione. Grazie al suo preziosissimo contributo, l'Arma di San Giovanni in Fiore ha potuto conseguire risultati eccellenti e brillanti nella lotta contro i reati ambientali sia contro la flora che contro la fauna. E' ancora impresso nella mia memoria quel pomeriggio di circa 3 anni fa quando io e Gianluca andammo (con la sua Fiat Uno), nella località "Palla Palla" in quanto lui aveva da segnalarmi alcune zone in cui si praticava uccellagione. Ebbene, da quel pomeriggio è poi partita tutta un'attività di indagine che, con costanza e dedizione da parte anche di altri miei collaboratori, ha portato a numerose denunce di persone dedite a tale illecità (e crudele) attività, nonché, soprattutto, alla liberazione di centinaia di volatili strappati alla loro libertà in maniera cruenta ed impietosa. Questo è, tuttavia, soltanto uno dei tanti episodi: potrei ricordare l'attività di lotta contro gli inquinamenti e gli scarichi abusivi; quella contro gli incendi boschivi; quella di monitoraggio costante di un territorio impervio quale è quello della Sila; quella di strettissima collaborazione con le FF.OO. (anche a costo di subire le intimidazioni di qualcuno a cui dava fastidio la sua onestà); ecc. ecc. Se volessi tessere le lodi di Gianluca, avrei solo l'imbarazzo della scelta sugli argomenti da toccare; ma un'altra dote di questo straordinario figlio della Sila è l'umiltà che porta un uomo con le sue qualità, le sue doti, la sua straordinaria forza di volontà, a schivare i complimenti, ad estendere i suoi meriti su chi gli sta vicino, quasi imbarazzato quando il suo valore viene sottolineato. Questa è forse la sua maggiore qualità, l'unica che fa la differenza fra un uomo ed un grande uomo: l'umiltà. Grazie Gianluca.

Michele Di Paola - Mar.Ord. Arma dei Carabinieri.  Varese, 07 Marzo 2010
Caro Gianluca, complimenti per tuo sito. Io che ti conosco come pochi altri, sono testimone del tuo caparbio amore per la natura e quindi auguro a te ed alle tue attività un grande successo. Ad maiora.....

Biagio Caruso (ex delegato Lipu della Calabria).  San Giovanni in Fiore, 07 Marzo 2010

Posso fare un elogio a Gianluca Congi? Oppure è pubblicità occulta? Bene questo giovane onnipresente riesce a mettere paura a quanti sono tentati di imbrattare il nostro territorio. Gianluca non ha paura di nessuno; è coraggioso, scrupoloso, deciso, determinato. Se si accorge minimamente che hai qualcosa di cui sbarazzarti e tenti di buttarla nel primo borro più vicino, ti segue e se ti prende con le mani nel sacco, una denuncia alla Procura della Repubblica non te la leva nessuno. E cosi anche per quelli che tentano di accendere fuochi senza le dovute precauzioni. Bravo Gianluca, sei uno dei pochi che ama veramente la Sila e il suo territorio.

Franco Gallo. 05 Agosto 2010 - Tratto dal Corriere della Sila.

 

Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. In alternativa, è anche possibile revocare l’autorizzazione all’impiego di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information