www.gianlucacongi.it

Benvenuti sul sito web di Gianluca Congi

La natura è la nostra vita...proteggiamola!!!

Gianluca Congi ringrazia tutti i visitatori del suo sito web (quasi 400.000 utenti della rete). Un successo se si considera che il sito non è pubblicizzato in alcuna forma e/o condiviso su nessun social network (facebook-istagram etc.). Lo scopo principale di questo portale non è altro che quello di aumentare il consapevole rispetto verso la natura e gli animali...Buona visione. L'amministratore.
You are here: Home Gianluca Congi Attività professionale Difensore dei diritti della natura e degli animali
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • green color
  • blue color
Difensore dei diritti della natura e degli animali PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Congi   
Lunedì 12 Gennaio 2009 09:34
Gianluca Congi, Difensore dei diritti della natura, A tutela delle foreste. Gianluca Congi, Difensore dei diritti della natura, Liberazione rapaci sull'Aspromonte. Gianluca Congi, Difensore dei diritti della natura, La natura è il nostro futuro. Gianluca Congi, Difensore dei diritti della natura, Un amico in più. Gianluca Congi, Difensore dei diritti della natura, Era intrappolato, salvato e ridonato alla natura.


UN'ALTRA ATTIVITA' CHE IN PASSATO MI HA VISTO IMPEGNATO IN PRIMA LINEA...

(Oggi esercitata all'interno del Corpo di Polizia Provinciale)

 
Premetto che l’educazione al rispetto per la natura e delle regole fondamentali per essa, devono necessariamente essere comprese tramite una sentita e nuova coscienza, che tutti noi umani siamo chiamati a mettere in pratica, dopo di ciò, fino a quando non avremo capito che il danno maggiore lo stiamo arrecando a noi stessi, alle future generazioni e a tutte le creature presenti sulla terra, allora ecco che immancabilmente, accanto all’educazione sarà necessaria la prevenzione e quando purtroppo necessaria, anche la repressione di comportamenti distruttivi e considerati illegali dalle leggi che tutelano questi beni.
Pertanto, forte dei vari decreti di nomina posseduti, rilasciati dagli enti istituzionalmente preposti in base e ai sensi di leggi dello Stato, ho esercitato attività diretta di protezione e tutela della fauna selvatica, degli animali e della natura. Ho rivestito il ruolo di Coordinatore del Nucleo Operativo Provinciale di Cosenza oltre che del Nucleo Operativo Territoriale della Sila, in seno al Servizio Nazionale Vigilanza per la tutela del patrimonio faunistico e naturale dello Stato della L.I.P.U., per ciò un grazie a questo speciale servizio, tra i più dinamici, incisivi e attivi d'Italia, nel supporto, intervento, investigazione e collaborazione con le F.F.O.O. in ordine alla tutela del patrimonio faunistico e naturale del Paese. In riferimento ai decreti di nomina, come già anticipato, soprattutto per via delle funzioni di polizia amministrativa e di polizia giudiziaria specifiche al contrasto del bracconaggio, di tutela degli animali etc., in qualità di Pubblico Ufficiale, ho denunciato una smisurata miriade di casi e di persone per una vasta tipologia di reati contro la natura, mi sono trovato ad affrontare fatti, anche particolarmente gravi  dall'incendio boschivo doloso e colposo, all'uccisione, avvelenamento, abbandono e maltrattamento di animali, ai tagli illeciti degli alberi nei boschi con conseguenti furti, danneggiamenti e deturpamenti di bellezze naturali, al bracconaggio tramite l'uso di trappole ai danni della fauna protetta, all’uccellagione e detenzione di avifauna selvatica, alla caccia di frodo poichè esercitata all’interno di aree protette, alla pesca di frodo nei fiumi, all'inquinamento ambientale, specie del suolo e derivato da rifiuti anche pericolosi come anche delle acque pubbliche,  alle costruzioni edilizie abusive, ai misfatti contro il patrimonio e il territorio.

Credo fortemente convinto che in tutto questo non ci sia nulla di straordinario, ho solo contribuito modestamente alla tutela della natura in quella forma che và oltre l’educazione, che resta, in ogni caso,  la strada maestra per perseguire risultati duraturi, condivisi e partecipati. Ho lavorato in modo intenso, senza orari e spesso per notti e giornate intere, affianco di tutte le varie F.F.O.O., specialmente con i nuclei investigativi e i reparti presenti sul territorio, al fine di consentire alla Giustizia, di avere la meglio sull'illegalità che purtroppo colpisce anche la natura, molto più di quanto si creda, a discapito nostro e delle future generazioni.

In questi anni, pur essendo poco propenso agli “allori”, devo ringraziare tutti coloro che hanno sempre creduto in me e soprattutto in ciò che cercavo di fare. In ordine a questa speciale attività sono giunti numerosissimi riconoscimenti. Tra i tanti premi, riconoscimenti, elogi ed encomi, tutti dedicati in modo insolito e forse un pò fuori dal comune, poichè l'ho rivolti verso animali, boschi etc., non aggiungo altro. Come detto, ringrazio chi ha voluto manifestare la propria vicinanza e riconoscenza, magari sincera, ma come disse ULISSE, io sono "NESSUNO", per cui, lavoriamo insieme per addivenire alla reale e finalmente sentita tutela della natura, senza clamore, proclami e soprattutto senza chiacchere inutili e sterili, come forse sono queste appena fatte.

Sono felicissimo di aver salvato migliaia di animali selvatici in tutta la Calabria, rapaci feriti dalle fucilate dei bracconieri o in maniera accidentale, ma anche tanti, tanti, tanti altri uccelli, mammiferi, rettili, anfibi e persino insetti.
Nel corso degli anni ho cercato di fare il possibile soprattutto per il salvataggio dei serpenti rimasti intrappolati o feriti. Qualcuno continua a dire che è un'arte inusuale, ma la compio principalmente al fine di educare le persone ad avere rispetto, anche, per questi animali tanto odiati e perseguitati quanto molto utili all'ecosistema e all'uomo, spero che questa cosa serva davvero alla causa, altrimenti l’autocelebrazione a cosa servirebbe?
Trovo utile segnalare tra gli interventi fatti, i recuperi di lupi, gatti selvatici, vipere, gru, nibbi reali e tantissimi altri animali rari e non; innumerevoli azioni di salvataggio hanno riguardato e riguardano anche molti animali domestici in difficoltà o perchè feriti. Ringrazio chi mi ha aiutato, dai colleghi di avventura, ai cittadini sensibili, ai volontari del C.R.A.S (Centro Recupero Animali Selvatici) del C.I.P.R. con sede a Rende (CS), dove gli animali, in gran parte, sono sempre giunti, rammento che in Calabria attualmente sono attivi solo due centri recupero, quello appena menzionato nonchè quello con sede a Catanzaro.

Sono e sarò sempre particolarmente grato verso chi mi ha permesso di giungere a tutto ciò, oltre a Dio, devo grazie essenzialmente alla mia anima, ai miei genitori e a mio fratello, alle mie nonne che hanno sempre creduto in me sin da piccino, a tutti i miei collaboratori e agenti, alla gente onesta, ai vertici nazionali della Lipu, ai maestri di vita e di virtù, meglio chiamate guide spirituali (spesso persone semplici e umili che con i loro consigli mi hanno aiutato a crescere), grazie a voi che mi avete permesso di fare tanto, specie contro il bracconaggio,  l'illegalità ambientale e la distruzione del patrimonio naturale,  grazie a chi spesso si ricorda che il bene più prezioso che abbiamo è la natura...grazie a tutti i coloro che si sono impegnati, si impegnano  e si impegneranno concretamente per un mondo migliore, per un pianeta più sano...per una natura più viva...
 
E'il nostro dovere morale più alto quello di difendere ciò che ci circonda...per ciò non perdiamo altro tempo...siamo ancora in tempo!!!

Gianluca Congi
 

Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. In alternativa, è anche possibile revocare l’autorizzazione all’impiego di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information