www.gianlucacongi.it

Benvenuti sul sito web di Gianluca Congi

La natura è la nostra vita...proteggiamola!!!

Gianluca Congi ringrazia tutti i visitatori del suo sito web (quasi 400.000 utenti della rete). Un successo se si considera che il sito non è pubblicizzato in alcuna forma e/o condiviso su nessun social network (facebook-istagram etc.). Lo scopo principale di questo portale non è altro che quello di aumentare il consapevole rispetto verso la natura e gli animali...Buona visione. L'amministratore.
You are here: Home Didattica Storie e racconti La natura racconta Il vero rispetto per la natura...
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • green color
  • blue color
Il vero rispetto per la natura... PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Congi   
Venerdì 04 Gennaio 2013 15:35

alt L’uomo compie dei gesti quotidiani, che ormai sono talmente automatici e scontati, da non essere nemmeno compresi e considerati. La frenetica vita moderna ci ha abituato ad avere tutto e subito, senza pensare minimamente allo sforzo che di solito madre natura compie per renderci la vita migliore, in tutti i sensi.

 Qualcuno di voi si è mai posto il problema se è giusto calpestare un prato di fiori? Oppure con l’avvento della primavera perché in molti attuano ancora una lotta senza confini nei confronti di piccole formiche che sono bersagliate da veleni di ogni genere o nei casi migliori, si fa per dire, calpestate senza un minimo di pietà? Eppure i fiori sono importanti anche per gli esseri umani, non sto qui a elencare i mille benefici che ci forniscono soprattutto indirettamente. Per non parlare del ruolo delle formiche, sono tra gli animali più importanti nella lotta biologica cioè quella che esclude categoricamente l’uso di pesticidi. La Formica rufa è uno dei pochi nemici naturali della processionaria del pino e degli insetti xilofagi che danneggiano le foreste e gli alberi. Mi fermo qua. Potrei continuare a elencare innumerevoli pregi di ogni diverso insetto, anche di quelli che sono visti da talune persone, come deprimenti e addirittura “schifosi”. Ad esempio, il vero rispetto per la natura non è solo quello di non incendiare i boschi o di non gettare nell’ambiente una bella busta di plastica. Non c’è dubbio che il buon senso passa anche dalle cose più logiche ed evidenti ma è pur vero che nasce dai piccoli e apparentemente insignificanti gesti. Per attuare una forma ammirevole d’integrazione spirituale con tutto quello che ci circonda, basta davvero poco. Passeggiare in uno splendido prato della nostra magnifica Sila è non strappare una margherita oppure non schiacciare un piccolo esserino sono già una grande realtà oggettiva. Il biglietto da visita del poco educato si vede soprattutto dalle piccolezze. Che volete che sia se ormai i boschi sono pattumiere o campi di battaglia dove gli unici morti sono proprio gli alberi? Credete che a qualcuno importi davvero qualcosa? Ritorno sul mio precedente articolo per ricordare che anche un piccolo uccellino ha diritto a un grande rispetto. Purtroppo c’è chi ancora osa sparare a degli esseri innocenti con il solo scopo di racimolare pochi grammi di carne, considerata addirittura una “prelibatezza”! Assurdo, inconcepibile e ingiustificabile. Un crimine vero e proprio. Gli autentici estranei su questa Terra siamo proprio noi e ci ostiniamo a rendercene conto. Un ringraziamento doveroso alla Casa Editrice Pubblisfera, con cui collaboro da moltissimi anni, unico scopo quello di accrescere quella tanto auspicata cultura del rispetto per la natura. Anche per il 2013 abbiamo prodotto tre calendarietti tascabili, distribuiti gratuitamente e incentrati su altrettante campagne di sensibilizzazione: contro gli incendi boschivi, contro il bracconaggio e contro la distruzione della flora in Sila. Ricordare che nella natura non esiste il bello contrapposto al brutto, il buono antitetico al cattivo, le futilità, gli interessi economici o gli opportunismi, ogni cosa ha un ruolo e una funzione ben definita.

 

Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. In alternativa, è anche possibile revocare l’autorizzazione all’impiego di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information