www.gianlucacongi.it

Sito in manutenzione - Inconvenienti tecnici

Il presente sito web con finalità esclusivamente informative-didattiche-divulgative, avendo un Software ormai datato, presenta alcuni problemi di visualizzazione, specie da supporti mobili. E'in corso un'attenta valutazione finalizzata alla rimodulazione del sito. Ci scusiamo con gli interessati per gli eventuali inconvenienti tecnici. E'possibile comunque consultare il sito in ogni sua pagina e sezione, cliccando nella relativa parte. Grazie

You are here: Home Didattica Storie e racconti In Sila, a scuola di natura NATURA INTERATTIVA
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • green color
  • blue color
NATURA INTERATTIVA PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Congi   
Martedì 07 Settembre 2010 02:43

alt

 

Si realizzerà, dal 13 al 19 settembre, un progetto per non vedenti e ipovedenti, che vedrà l'apporto e la collaborazione dell'Unione Italiana Ciechi, sezione di Cosenza, dell'associazione di protezione civile Sam-Ca e del Centro esperienza ambientale Villa Daino di Castelsilano (Crotone).

 

 Il progetto "Natura Interattiva" si propone di realizzare un modo nuovo di vivere e fruire le aree naturali e nasce con l'intento d'integrare il sociale con il territorio.


 

Un efficace strumento per il pieno raggiungimento dell'autonomia della persona, utilizzando i luoghi naturali in modo polifunzionale e come strumenti di servizi sociali e di pari opportunità.

Il progetto proposto, attraverso attività di campo residenziale, offrirà ai non vedenti e ipovedenti, l'opportunità di vivere e condividere una serie di esperienze che saranno sviluppate e organizzate negli ambienti naturali, ambientali e sociali che insistono all'interno del Parco Nazionale della Sila.

 Il progetto che sarà riservato a 25 non vedenti e ipovedenti della regione Calabria è finanziato dall'I.Ri.Fo.R.-Roma e le attività che si terranno dal 13 al 19 settembre prevedono un'articolazione di attività ed esperienze attraverso le quali i partecipanti potranno fruire di spazi multiformi, circoscritti ma unici nelle loro peculiarità, dove la deambulazione dei percorsi proposti avvenga con l'utilizzo di tutto il corpo, mediante la plurisensorialità.

I percorsi interattivi ideati e progettati dall'architetto Pino Bilotti, della direzione Nazionale dell'Uic, sezione autonomia e mobilità, e dall'esperto Gianluca Congi, saranno nello specifico: la natura e i sensi nel Parco Botanico Villa Daino; alla scoperta del Parco Nazionale della Sila; i fiumi e l'acqua; piante alimurgiche ed officinali; un cavallo per amico; natura avventura; un giorno in fattoria.

Questo progetto sarà realizzato anche grazie all'impegno di Gianluca Congi ed alla disponibilità dell'Ente Parco Nazionale della Sila nella persona del presidente Sonia Ferrari e del direttore Michele Laudati, che hanno permesso, tramite l'ufficio marketing e turismo dell'Ente, d'inserire il CEA–Parco Botanico Villa Daino all'interno delle strutture amiche che promuovono il territorio della Sila e ne programmano azioni di conservazione, tutela, informazione, educazione e formazione ambientale.

Oggi il Cea Vd è l'unico centro di educazione ambientale stabilmente presente sull'altopiano della Sila, pur essendo Castelsilano un comune che non ricade nel Parco, ma ugualmente inserito nel contesto silano e confinante con i comuni di San Giovanni in Fiore e Savelli, i quali posseggono importanti porzioni di territorio inseriti nell'area protetta.

Fonte: Parco Nazionale della Sila (www.parcosila.it)

 

Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. In alternativa, è anche possibile revocare l’autorizzazione all’impiego di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information