www.gianlucacongi.it

Benvenuti sul sito web di Gianluca Congi

La natura è la nostra vita...proteggiamola!!!

Gianluca Congi ringrazia tutti i visitatori del suo sito web (quasi 400.000 utenti della rete). Un successo se si considera che il sito non è pubblicizzato in alcuna forma e/o condiviso su nessun social network (facebook-istagram etc.). Lo scopo principale di questo portale non è altro che quello di aumentare il consapevole rispetto verso la natura e gli animali...Buona visione. L'amministratore.
You are here: Home Didattica Storie e racconti Gli animali parlano con gli occhi Un Barbagianni per inquilino
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • green color
  • blue color
Un Barbagianni per inquilino PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Congi   
Martedì 12 Gennaio 2010 13:32

Ecco il Barbagianni uscito allo scoperto. Il signor Nicola Teodoro si sarà preso uno bello spavento a vedersi volare, nel magazzino e per giunta sulla testa, quel grosso uccello tutto bianco. Chi l’avrebbe detto che in Via dell’Himalaia, la zona più alta dell’abitato di San Giovanni in Fiore, a circa 1200 metri di quota, si sarebbe affacciato un Barbagianni?

Un uccello rapace notturno comune si, ma solo nelle zone di marina o fino alla collina presilana e di fatti il mistero è stato svelato subito, quando mio cugino Antonio mi ha chiamato per intervenire. Ho capito solo che in quel magazzino era accidentalmente entrato uno strano uccello mai visto prima d’ora, qualcuno aveva azzardato a definirlo gufo, ma un gufo bianco era un pò troppo per essere vero.

Così sfatato il mistero, il rapace è stato catturato delicatamente e portato via, tenuto conto che non era ferito né debilitato, è stato controllato e rifocillato e dopo poco l’ho ridonato nuovamente ai cieli di San Giovanni in Fiore.

E’ la prima volta in assoluto che viene recuperata la specie oltre i 1000 metri di quota, almeno in Sila, e sul territorio di San Giovanni, pur se inverosimilmente si trattava di un esemplare giovane che ormai volato dal nido ha cercato nuove mete, spingendosi fino a quassù, complice il caldo e le temperature miti di questi giorni. Visti i rigori invernali difficilmente il Barbagianni metterà su casa dalle nostre parti, anche se in natura i misteri sono sempre a portata di mano.

Gianluca Congi

 

Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. In alternativa, è anche possibile revocare l’autorizzazione all’impiego di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information