www.gianlucacongi.it

Sito in manutenzione - Inconvenienti tecnici

Il presente sito web con finalità esclusivamente informative-didattiche-divulgative, avendo un Software ormai datato, presenta alcuni problemi di visualizzazione, specie da supporti mobili. E'in corso un'attenta valutazione finalizzata alla rimodulazione del sito. Ci scusiamo con gli interessati per gli eventuali inconvenienti tecnici. E'possibile comunque consultare il sito in ogni sua pagina e sezione, cliccando nella relativa parte. Grazie

You are here: Home Didattica Storie e racconti Anche gli alberi hanno un'anima Gli alberi sono le colonne del mondo. Quando tutti gli alberi saranno tagliati il cielo cadrà sopra di noi (Proverbio indio).
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • green color
  • blue color
Gli alberi sono le colonne del mondo. Quando tutti gli alberi saranno tagliati il cielo cadrà sopra di noi (Proverbio indio). PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Congi   
Mercoledì 05 Ottobre 2011 19:26

alt

Scrivo su questo sito e su varie testate giornalistiche al solo scopo di aumentare la coscienza nel rispetto per la natura. Chi mi conosce, bene e meno bene, sa quello che ho sempre fatto nella vita, una vita interamente spesa per una sola causa; nel bene o nel male, senza fare troppe chiacchiere.

 Per fortuna, non sono mai stato messo in discussione, eppure ci poteva stare, tenuto conto che in una società come la nostra, chi fa del bene non sempre è ben visto, anzi, tutt’altro. Senza uscire dal tema principale è dall’argomento che vorrei portare all’attenzione, tenuto conto che devo scrivere mantenendo un certo spazio, vado subito al sodo. Il proverbio che è titolo dell’articolo in oggetto, spiega spiritualmente l’amore e il rispetto totale che si dovrebbe tenere per le creature vegetali, esseri che ci permettono di vivere su questa Terra oltre a tutti i benefici che ci offrono, direttamente e indirettamente, vantaggi, che sono ben noti a tutti. Non entro in polemiche o in altro, però devo necessariamente affermare e sostenere, come sempre, che sono contro il taglio di qualsiasi albero, sempre e comunque, soprattutto se si possono sposare altre scelte al taglio violento, operazioni esteticamente pessime ma che vanno necessariamente fatte con dovizia e tanta cura, ma tanta cura, un’azione sempre migliore che rispetto al troncamento dalla base di esseri viventi molto importanti. Si tratta di scelte che devono essere condivise necessariamente con i vari attori del territorio (cittadini, associazioni, comitati etc.). Purtroppo le interpretazioni fuorvianti, tendenziose e maliziose appartengono a chi non ha occhi per vedere e orecchie per sentire, sulla nostra natura incombono molti pericoli, basta farsi un giro in Sila per osservare quello che sta accadendo, la gente chiede, s’interroga, riflette ma spesso capisce ben poco, specie se c’è una confusione regnante. Spero che un giorno agli alberi sarà dato il dono della parola. Ognuno con la propria coscienza ne risponderà a chi ha plasmato questa Terra, che non sappiamo apprezzare e rispettare.

 

Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. In alternativa, è anche possibile revocare l’autorizzazione all’impiego di cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information